Artrosi del ginocchio

L’artrosi del ginocchio è una delle cause più comuni di dolore articolare al ginocchio. Per artrosi si indica la degenerazione della cartilagine articolare di rivestimento dei capi articolari. Si tratta di un fenomeno ‘parafisiologico’ nel senso che tutti con il passare del tempo ne siamo colpiti per una semplice motivazione legata all’usura ma talvolta tale degenerazione da origine ad una sintomatologia dolorosa a carattere ingravescente ed invalidante oltre che resistente a numerosi tentativi di terapia. Esistono diverse fasi dell’artrosi in relazione all’entità del danno della cartilagine articolare dalle forme più lievi a quelle più gravi che vedono una quasi totale scomparsa della cartilagine di rivestimento dei capi articolari e la conseguente esposizione dell’osso sottostante che, non più protetto dalla cartilagine, reagisce diventando duro e sclerotico (eburneo) e deformandosi (osteofitosi).

Le due principali categorie di artrosi sono la forma primitiva che non è dovuta a nessuna causa specifica e quella secondaria risultante da altre patologie in atto o pregresse (es. traumi e fratture)
Alterati assi di carico del ginocchio, eccessive sollecitazioni, pregressi traumi importanti articolari sono tra le cause principali dell’artrosi anche se non sono da dimenticare fattori ereditari e alterazioni di tipo ormonale. Il ginocchio artrosico solitamente provoca dolore dapprima durante l’attività e poi anche a riposo. E’ spesso tumefatto come conseguenza della presenza di liquido articolare in eccesso per il fenomeno infiammatorio in atto. Nelle fasi avanzate può apparire deformato anche dall’esterno oltre che dal punto vista radiografico.

Anche se una semplice radiografia standard del ginocchio può essere sufficiente porre diagnosi di artrosi, ricordando che la visita del ginocchio deve essere sempre e comunque accurata, possono essere di estrema utilità anche speciali proiezioni radiografiche e la RMN.